Quando conviene installare una pompa di calore?

La pompa di calore è una soluzione intelligente e vantaggiosa, sia per quel che concerne l’erogazione dell’acqua domestica, sia per il riscaldamento. Però, bisogna capire, caso per caso, se questa soluzione sia quella più adatta alle tue esigenze domestiche e, perché no, anche di ufficio o luogo di lavoro.

Va subito detto che, chi vuole installare una pompa di calore, e ha già dei termosifoni in casa propria, dovrà preventivare di sostituirli, al fine di consentire il giusto veicolarsi del calore, dalla pompa di calore stessa all’interno della propria abitazione.

La pompa di calore, infatti, richiede di rivedere alcune parti del proprio impianto di riscaldamento, ed è un’ottima scelta soprattutto quando la casa è nuova, e in procinto di essere realizzata. Ma questa non è l’unica circostanza in cui scegliere di installare una pompa di calore.

Scegliere la pompa di calore per la tua casa o attività

La pompa di calore ha un funzionamento intelligente che consente di portare un quantitativo di calore, ad energie ottimali per l’uso domestico. Come abbiamo visto, è indicata sia per il riscaldamento, che per la fornitura di acqua calda.

Il primo contesto in cui proporremmo l’installazione di una pompa di calore, è quello in cui si ha un riscaldamento a pavimento. La pompa di calore, infatti, si sposa benissimo con il riscaldamento a pavimento, e aiuta la diffusione del calore all’interno della casa, in modo davvero funzionale e preciso.

Perché lo consigliamo per un sistema di tipo radiante, proprio come il riscaldamento a pavimento? Molto semplice. Perché, questo, funziona utilizzando una temperatura bassa, pari ai 35 gradi centigradi.

Questo aspetto tecnico si confà alle funzionalità della pompa calore, che lavora al meglio, e dona il massimo, solo quando può lavorare ad un regime di temperature basse. Nel suo caso, questo regime di utilizzo non deve superare i 50 gradi.

Cosa è incompatibile con la pompa di calore

Se è vero che la pompa di calore va benissimo per le nuove costruzioni, possiamo dire che, un altro contesto ottimale in cui preferirla, è quello delle vecchie abitazioni. Là dove ci sono grandi lavori di ristrutturazione da fare, infatti, si può fin da subito impostare l’impianto della pompa calore, abbinandolo alle soluzioni più congeniali, quali il riscaldamento a pavimento.

La pompa di calore, invece, è incompatibile con i caloriferi classici. Quindi, prestate la massima attenzione a questo aspetto, per evitare di compiere scelte non in sintonia con quello che è già presente nella vostra abitazione.

Dove, invece, la pompa di calore funziona al meglio, e dà all’ambiente tutto ciò che serve e senza sprechi? Là dove la casa o l’edificio è fortemente isolato e ben coibentato, anche a seguito della realizzazione di un cappotto. E, per quale ragione, questo è il contesto perfetto per la pompa calore?

Molto semplice. Proprio perché, la pompa calore, essendo portata a lavorare in modo ottimale alle basse temperature, avrebbe il suo miglior impiego. Non dovrebbe cioè sforzare il suo circuito per aggiungere elevate temperature, e potrebbe lavorare al giusto regime.

E tu, hai già fatto la scelta? Contattaci, per maggiori informazioni relative alla pompa di calore.

Recent Posts

Menu